Settembre

22

Gio

23

Gio

24

Ven

25

Sab

26

Dom

27

Lun

28

Mar

29

Mer

30

Gio

Ottobre

01

Ven

02

Sab

03

Dom

04

Lun

05

Mar

06

Mer

07

Gio

08

Ven

09

Sab

10

Dom

11

Lun

12

Mar

13

Mer

14

Gio

15

Ven

16

Sab

17

Dom

18

Lun

19

Mar

20

Mer

21

Gio

22

Ven

23

Sab

24

Dom

25

Lun

26

Mar

27

Mer

28

Gio

29

Ven

30

Sab

31

Dom

Novembre

01

Lun

02

Mar

03

Mer

04

Gio

05

Ven

06

Sab

07

Dom

08

Lun

09

Mar

10

Mer

11

Gio

12

Ven

13

Sab

14

Dom

15

Lun

16

Mar

17

Mer

18

Gio

19

Ven

20

Sab

21

Dom

22

Lun

La tregua di Natale

Teatro Sociale Channel

Venerdì 12 Marzo

ore 21:00

Acquista i biglietti

Info

Venerdì 12 marzo, ore 21.00

LA TREGUA DI NATALE

testo e regia Giuseppe di Bello
con Marco Continanza

Se non sapessimo che si tratta di un episodio realmente accaduto durante la prima guerra mondiale, verrebbe certamente da pensare ad esso come a una stupenda fiaba sul Natale…forse la più bella.

Durante l’inverno del 1914, al confine tra la Francia e il Belgio, inglesi e tedeschi erano impantanati in una logorante guerra di posizione combattuta nella disumana condizione delle trincee, con assalti quotidiani nei quali molti soldati perdevano la vita nel tentativo di strappare qualche metro al nemico.
Queste terribili condizioni accomunavano i due schieramenti e forse proprio la sensazione del male comune portò i soldati a scambiarsi qualche favore che rendesse la vita meno impossibile e così, sfidando l’accusa di tradimento cominciarono, ad esempio, a non aprire il fuoco durante i pasti ma nessuno poteva immaginare quello che sarebbe accaduto da lì a poco.

Era la vigilia di Natale e per entrambi gli schieramenti, assieme agli ordini che dicevano che i combattimenti non avrebbero dovuto essere interrotti per nessun motivo, erano arrivati anche i pacchi dono che contenevano dolci, liquori, tabacco, alberelli natalizi e candele. Quella sera i tedeschi addobbarono le loro trincee e mentre si scambiavano gli auguri un soldato intonò la canzone Stille nacht. Prima si fece silenzio poi ad uno ad uno tutti i soldati cominciarono a cantare e a quelli si aggiunsero i soldati inglesi intonando la stessa canzone.
Da quel momento i soldati dei due eserciti non smisero più di cantare, ognuno nella propria lingua e ognuno al riparo della propria postazione. Poi questa “fiaba” continua in un crescendo di fatti che se non fossero stati documentati da entrambe le parti, sembrerebbero davvero incredibili: i soldati uscirono dalle trincee, e si salutarono, e si scambiarono dei doni, e mostrarono le foto delle loro fidanzate, mogli, figli e madri, e seppellirono i morti, e per loro si suonarono le cornamuse, mangiarono insieme scambi di doni e di cibo, e poi musica e balli fino a una affollatissima partita di calcio giocata sulla terra di nessuno tra gli inglesi del reggimento Scottish Seaforth Highlanders e i soldati tedeschi del Reggimento Sassone.


BIOGRAFIA GIUSEPPE DI BELLO

Giuseppe Di Bello, regista, drammaturgo e musicista comasco, legato al Teatro Città Murata di Como per 20 anni e per il quale ha firmato testi e regie di molti degli spettacoli più significativi del gruppo tra i quali: “L’isola di A.”, “Pezzo di legno/Pinocchio, “La guerra dei bottoni”, “L’antro del Teatro”, “Nozze di Luna” e “Prima che il gallo canti”. Nel 2004 Giuseppe Di Bello lascia il TCM e fonda ANFITEATRO con il quale ha proseguito il suo personale percorso di ricerca sul Teatro di Narrazione producendo numerosi spettacoli tra i quali “1914-La tregua”, “Nelson”, “Pollo”, “Gaya”, “Fratellini”, “Tom Sawyer”, “Un dito contro i bulli”, “Family story”. Dal 2010 al 2019 ha collaborato con il Teatro Sociale di Como in qualità di drammaturgo, regista e docente creando eventi e spettacoli quali “Ti Co Sa” e il serial teatrale “Lo strano caso della donna che morì due volte”. Sempre in qualità di drammaturgo e regista, collabora anche con diverse compagnie e i suoi spettacoli sono spesso indicati tra le migliori produzioni nazionali di Teatro per le Nuove Generazioni e apprezzati e rappresentati nei principali Teatri e Festival e nelle più importanti rassegne nazionali.

 

BIOGRAFIA MARCO CONTINANZA

Marco Continanza lavora come attore dal 1998 collaborando con diverse compagnie teatrali Teatro Città Murata, Anfiteatro, Teatro Invito, TIB e calcando i palchi dei più importanti teatri italiani. Ha girato da protagonista lungometraggi, cortometraggi, spot pubblicitari e sit-com. Tiene corsi di recitazione per la Cineteca di Milano, la scuola Cine video Dreamers, il Teatro Sociale di Como.

Approfondimenti