Settembre

22

Gio

23

Gio

24

Ven

25

Sab

26

Dom

27

Lun

28

Mar

29

Mer

30

Gio

Ottobre

01

Ven

02

Sab

03

Dom

04

Lun

05

Mar

06

Mer

07

Gio

08

Ven

09

Sab

10

Dom

11

Lun

12

Mar

13

Mer

14

Gio

15

Ven

16

Sab

17

Dom

18

Lun

19

Mar

20

Mer

21

Gio

22

Ven

23

Sab

24

Dom

25

Lun

26

Mar

27

Mer

28

Gio

29

Ven

30

Sab

31

Dom

Novembre

01

Lun

02

Mar

03

Mer

04

Gio

05

Ven

06

Sab

07

Dom

08

Lun

09

Mar

10

Mer

11

Gio

12

Ven

13

Sab

14

Dom

15

Lun

16

Mar

17

Mer

18

Gio

19

Ven

20

Sab

21

Dom

22

Lun

La poesia dell'opera da Mozart a Puccini

Teatro Sociale Channel

Domenica 21 Marzo

ore 11:00

Acquista i biglietti

Info

Domenica 21 marzo, ore 11.00

LA POESIA DELL'OPERA DA MOZART A PUCCINI

Recital lirico

Paola Leoci, soprano

Chiara Tirotta, mezzosoprano

Valerio Borgioni, tenore

Michele Patti, baritono

Giorgio Martano, pianoforte

e con Davide Marranchelli

Il secondo appuntamento con la grande lirica ricade cade nella Giornata Mondiale della Poesia. Nel programma parole e musica si intrecciano, la parola si fa suono, attraverso alcune delle arie e dei duetti d’opera più emozionanti di Mozart, Donizetti, Bizet, Gounod, Delibes e Puccini. Protagonisti i giovani cantanti premiati nelle edizioni passate del Concorso AsLiCo, accompagnati dal M° Giorgio Martano al pianoforte. 


BIOGRAFIA GIORGIO MARTANO 

Dopo i primi studi presso la SMIM “A. Grandi” sotto la guida del Mº Daniele Puglielli si diploma in pianoforte con il massimo dei voti e lode presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce sotto la guida del Mº Francesca Mammana, distinguendosi fin da piccolo in diverse competizioni nazionali e internazionali, sia come solista che nel repertorio cameristico, risultando vincitore di diverse borse di studio e premi speciali. Nel 2010 consegue presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma l’abilitazione all’insegnamento del pianoforte col massimo dei voti e lode sotto la guida del Mº Renato Principe. Allo studio del repertorio solista affianca molto presto quello del repertorio operistico, per il quale si perfeziona a Milano presso l’Accademia per maestri collaboratori del Teatro alla Scala e nel 2014 presso la Riccardo Muti Opera Academy. Nel 2012 collabora come pianista accompagnatore al balletto presso l’Accademia di Ballo del Teatro alla Scala. Nello stesso anno vince l’audizione per maestri collaboratori presso il Teatro Sociale di Como, presso il quale tuttora presta servizio come maestro preparatore e di sala nonché maestro al cembalo per la stagione di OperaLombardia e diversi altri progetti, tra cui Opera Education, il Festival Como Città della Musica e altri ancora. Dal 2012 al 2015 è docente di musica per il campus estivo dell’Accademia del Teatro alla Scala rivolto ai giovani della scuola primaria. Nel 2014 e nel 2015 è chiamato a collaborare con il Teatro Stanislavskij di Mosca come vocal coach e consulente per il repertorio lirico italiano. Nel 2015 vince l’audizione per maestri collaboratori presso la Fondazione Teatro Verdi di Trieste, per la quale presta servizio come maestro di sala per la stagione 2015/16. Nel mese di luglio 2016 viene chiamato a collaborare in veste di vocal coach e pianista presso l’Operastudio di Weimar rivolto a giovani cantanti emergenti. Nell’agosto dello stesso anno partecipa come maestro collaboratore all’inaugurazione della Opera House di Dubai con una produzione del Teatro Verdi di Trieste mentre dal 2015 partecipa alla realizzazione del progetto didattico di AsLiCo Opera Domani presso la Royal Opera House di Muscat. Dal 2017 è pianista per il Concorso AsLiCo per giovani cantanti lirici, per il quale già dal 2016 è accompagnatore al pianoforte e co-docente delle masterclass per i vincitori del concorso che si tengono presso il Teatro Sociale di Como con artisti di fama internazionale quali Michele Pertusi, Cinzia Forte, Roberto de Candia, Silvia dalla Benetta, Alfonso Antoniozzi, Alberto Gazale, Tiziana Fabbricini e molti altri. Nel 2021 si diploma in clavicembalo presso il conservatorio “G. Verdi” di Como sotto la guida del Mº Giovanni Togni.